Eghter, Year Zero

Verso Beoth

Il giorno dopo l’episodio delle ombre, saputo che Ivan è stato dichiarato M.I.A., abbiamo discusso con Zarath: egli ci ha riferito che a Beoth, accademia della storia, forse vi erano informazioni sugli effetti della magia del sangue.
Così ci siamo incamminati verso l’accademia, raggiungendo attraverso il portale una cittadina a qualche chilometro di distanza. Qui Logan e Bolthorn si sono dilettati in divertimenti locali in una taverna e, a quanto pare, hanno guadagnato un interessante pugnale. Intanto noi altri siamo arrivati nel municipio del paese, dove il sindaco ci ha proposto un lavoro: arrestare dei ladri che spesso avevano rubato denaro pubblico. Chiaramente Fenmarel ha accettato sotto ricompensa.
Giunta la sera, ci siamo appostati nell’edificio, costituito da una volta a tre piani. Io sono rimasto alla base con Bolthorn, sotto l’arco nascosto e in attesa.
Dopo un po’ di tempo si sono sentiti rumori come di un combattimento e Bolthorn è accorso a vedere. Successivamente si è sentito un frastuono come di una porta che va in frantumi (era il pugno di acciaio di Gothmog). Allora, vedendo che le guardie si erano insospettite, ho cercato di deviare la loro attenzione, stranamente riuscendoci.
Scoprendo che Morwen era caduta nella trappola che forse era stata progettata per i ladri (infatti il sindaco ci aveva detto di non entrare nella stanza del denaro), abbiamo deciso di dire alle guardie che erano stati i ladri a farla scattare e, inoltre, che avevano ucciso loro la guardia morta al terzo piano.
Poi abbiamo avvisato, a ora tarda il sindaco.
Il giorno successivo, dopo una lunga discussione tra Kriv e il sindaco, e un piccolo concertino fatto da me e Tokk, abbiamo deciso di abbandonare il paese per raggiungere Beoth.

Ojindlas Tark

Comments

dDd1

I'm sorry, but we no longer support this web browser. Please upgrade your browser or install Chrome or Firefox to enjoy the full functionality of this site.